domenica, Aprile 21, 2024
Acque interneComitatoVigilanza

Lago di Campotosto: controlli con sequestri e multe

Venerdì 25 agosto una brillante operazione antibracconaggio è stata messa a segno dai militari del repato Carabinieri Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga e dal Gruppo Carabinieri Forestale di L’Aquila, con il supporto del Comando Regione CC Forestale “Abruzzo e Molise”.

Hanno inoltre collaborato volontari del Comitato Regione FIPSAS – Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee – coordinati dal Presidente Regionale Mario Cacciatore, che hanno messo a disposizione le imbarcazioni.

Sequestrate 115 reti da pesca, per un totale di 4mila metri di lunghezza, confiscati 730 capi di fauna ittica delle specie “coregone lavarello” e “persico reale” per un peso di circa 250 Kg (per un prezzo di vendita stimato in circa 1500 euro), due pescatori professionisti Reatini denunciati e multati per circa 800 euro e le indagini proseguono per accertare ulteriori illeciti.

Durante l’operazione sono stati liberati dalle reti e rimessi in libertà un ingente quantitativo di pesce mentre quello sequestrato è stato donato alla Mensa Celestiniana di L’Aquila.

Il presidente del Comitato Regionale FIPSAS, in una nota, ha ringraziato l’arma dei Carabinieri per l’eccellente operazione che è stata un banco di prova per le neo Guardie Ittiche Volontarie formate dalla FIPSAS Abruzzo, inoltre ha ringraziato le sezioni Provinciali, i volontari e le associazioni Fipsas “Porto Antico” di Pescara e “Martin Alba” di Martinsicuro che hanno messo a disposizione i natanti.

Il protocollo d’intesa firmato tra Carabinieri e FIPSAS  è stato fondamentale, la stretta collaborazione ha permesso di unire competenze e risorse che ha dato frutti al di sopra delle aspettative. Ora anche in Abruzzo saranno possibili maggiori  controlli atti a prevenire il bracconaggio ittico a tutela del territorio.

VIA Il Centro | Abruzzo Web

Lascia un commento